EMDR

E.M.D.R. – Eye Movement Desensitization and Reprocessing (desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari)

 

È’ una tecnica, interattiva e strutturata, che viene utilizzata all’interno della psicoterapia per favorire l’elaborazione sia di eventi traumatici di varia natura e grado (incidenti, lutti, malattie, abbandoni, violenze, abusi, stress emotivi dovuti a relazioni difficili e disfunzionali) sia di eventi ed esperienze più comuni ma emotivamente stressanti.

In queste situazioni le persone possono essersi trovate in pericolo di vita ed essersi sentite impotenti,vulnerabili o colpevoli o sbagliate a causa dello stress eccessivo a cui sono state sottoposte. Tale stress può aver bloccato l’elaborazione dell’evento o frammentato le componenti del suo ricordo (percezioni visive ed uditive, emozioni, pensieri legati a sé e sensazioni corporee); pertanto la persona potrebbe, a distanza di tempo, rivivere le stesse emozioni negative anche in contesti di sicurezza, avere flashback o incubi ricorrenti legati all’evento traumatico.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2013 ha riconosciuto l’EMDR come trattamento efficace per la cura del trauma e dei disturbi ad esso correlati.